I miei film preferiti del 2016

Forse, il mio elenco di film preferiti più variegato mai fatto. A conferma che di brutti film ce ne sono tanti (troppi), ma ogni anno non mancano i titoli da ricordare. Come sempre, non figurano in questo elenco film su cui ho lavorato…

14 – The Settlers
In un momento in cui gli insediamenti israeliani tornano agli onori delle cronache, possiamo affidarci a questo documentario per scoprire come è nato uno dei maggiori ostacoli alla pace tra palestinesi e israeliani…

13 – Life, Animated
Un ragazzo che soffre di autismo e che riesce a comunicare grazie ai cartoni animati della Disney. Sembra una favola sdolcinata, eppure è realtà…

12 – La pazza gioia
Virzì conferma che si può fare cinema intelligente e commerciale, senza che le due cose siano in contraddizione. A questo punto, non vedo l’ora di vedere The Leisure Seeker…

11 – I, Daniel Blake
Sì, d’accordo, sarà pure il solito Ken Loach, senza sorprese. Ma, fermo restando che aspettarsi sorprese da un regista ottantenne non è una gran idea, come potrei non inserire in questa lista il film che contiene la scena più forte vista su uno schermo nel 2016?

10 – Perfetti sconosciuti
Il finale più incompreso dell’anno (SPOILER). Una conclusione estremamente drammatica (un gruppo di persone che continueranno a vivere una vita che non è quella felice che credono), ma ad alcuni è sembrata una fine a tarallucci e vino. Mah, viviamo in un’epoca confusa…

9 – Un padre, una figlia
Mungiu è senza dubbio uno dei maggiori registi contemporanei. Questo è forse il film suo film più accessibile. Ma probabilmente anche il più complesso…

8 – Dentro l’inferno / Lo and Behold
Magari nessuno dei due è all’altezza dei suoi capolavori, ma riuscire a infilare due documentari di tale livello (e così diversi tra loro) rimane una cosa che può riuscire (quasi) solo a Herzog…

7 – Neruda / Jackie
A proposito, nella categoria “tirar fuori due film notevoli in un anno”, il premio va decisamente a Pablo Larrain…

6 – The Witch
In un panorama horror che punta semplicemente a facili emozioni forti (o presunte tali), un film che ha il coraggio di proporre un orrore d’altri tempi (in tutti i sensi).

5 – La mia vita da Zucchina
Tra tanti cartoni animati interessanti usciti nel 2016, quest’anno svetta questo racconto di formazione, toccante e decisamente profondo…

4 – Weiner
L’uomo che avrebbe potuto avere una carriera politica straordinaria e magari diventare anche Presidente. Ma che verrà ricordato per i suoi pubblici vizi. E forse anche per essere costato la Presidenza alla Clinton…

3 – La La Land
Film decisamente più complesso di quello che potrebbe sembrare a prima vista (un ‘semplice’ musical pieno di allegria). Ambizioso e riuscito: non mi capita spesso di mettere assieme questi due aggettivi per parlare di un film…

2 – Franca
Spero solo che non sembri un omaggio postumo, cosa che non è assolutamente. In realtà, il documentario su Franca Sozzani realizzato dal figlio Francesco Carrozzini è il film italiano che mi ha più sorpreso nel 2016…

1 – Machester by the sea
Come rendere una storia estremamente drammatica una sorta di commedia. Come costruire dei personaggi straordinari e darli ad attori in stato di grazia. Insomma, come fare il film dell’anno…


Comments are closed.